Naruto Universe Forum

Forum dedicato all'Anime & Manga di Naruto:tutte le puntate di Shippuden e molto altro
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Sasuke Uchiha

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Itachi Uchiha

avatar

Numero di messaggi : 50
Età : 24
Data d'iscrizione : 30.06.08

MessaggioTitolo: Sasuke Uchiha   Sab Lug 05, 2008 12:20 pm

Infanzia [modifica]
Sasuke nacque all'interno del Clan Uchiha, uno dei più potenti e rispettati clan del villaggio della Foglia che stava progettando un colpo di Stato, e dimostrò fin da piccolo le sue grandi abilità. Tuttavia Sasuke crebbe all'ombra di suo fratello maggiore, Itachi, un vero genio delle arti ninja e miglior utilizzatore dell'abilità innata del clan, lo Sharingan, acquisendolo a soli 7 anni, diplomatosi all'Accademia con il massimo dei voti a 8 anni, divenuto Chuunin a 10 anni, Jonin a 11 e leader di una Squadra Speciale ANBU a 13 anni. Per questa sua immensa abilità, l'intero clan concentrò le sue attenzioni su Itachi, considerandolo un elemento inutile per il colpo di stato. In particolare, anche il padre di Sasuke, Fugaku Uchiha, ninja molto esperto ma non molto potente, rivolse tutte le sue attenzioni al primogenito. Quest'ultimo fu l'unico a riconoscere l'abilità del fratello minore, ma si rifiutò di aiutarlo negli allenamenti perché in lui vedeva molta più potenza. Anche dopo essere entrato all'Accademia ninja, Sasuke non riuscì a sottrarsi alla droga del fratello, pur essendo il migliore in ogni campo. Suo padre infatti continuò a confrontarlo con Itachi, senza fare alcun apprezzamento sulle sue personali capacità anche se, come Sasuke venne a sapere da sua madre, quando erano da soli suo padre parlava solo e sempre di lui.

Dopo un alterco fra Itachi ed alcuni membri del clan, il rapporto tra lui e suo padre iniziò a deteriorarsi. Il comportamento di Itachi divenne sempre più strano, ed iniziò ad allontanarsi sempre più dal clan. In questo periodo per la prima volta il padre di Sasuke decise di insegnare al figlio minore una tecnica, la Tecnica della Palla di Fuoco Suprema. Dopo una settimana, Sasuke riuscì a padroneggiarla perfettamente, guadagnandosi il primo apprezzamento del padre, ma per la prima volta questi gli consigliò di non seguire le orme del fratello. Poco dopo, Itachi sterminò tutti i membri del clan Uchiha, lasciando in vita soltanto Sasuke, dicendogli che, vista la sua debolezza, non meritava nemmeno di essere ucciso. Rivelò inoltre al fratello minore di essere in possesso dello Sharingan Ipnotico (il Mangekyou Sharingan), una versione più evoluta dell'occhio del clan Uchiha, e gli disse che per ottenerlo avrebbe dovuto uccidere il suo migliore amico . Itachi, inoltre, lo incitò ad aggrapparsi alla vita e a ripresentarsi un giorno per sfidarlo, dopo essere entrato in possesso dello Sharingan Ipnotico. Da quel momento, Sasuke iniziò a vivere soltanto per riportare agli antichi fasti il suo clan ed uccidere il fratello.


Prima parte [modifica]

Team 7 [modifica]
Naruto, Sasuke e Sakura, dopo la promozione all'Accademia, entrano a far parte del Team 7 capitanato da Kakashi. Quando il Jounin chiede ai ragazzi di presentarsi Sasuke ammette di odiare un sacco di cose e di non amarne qualcuna in particolare, inoltre dice di non avere un sogno, lui la definisce più come un ambizione: riportare il suo clan agli antichi fasti e uccidere una persona in particolare. Sasuke e Naruto inizialmente non si sopportano, anche perché Naruto è invidioso del fatto che Sakura si interessi solo dell'altro ragazzo. Sasuke invece vede gli altri due soltanto come un peso, e per questo all'inizio non c'è alcun lavoro di squadra fra i tre. Soltanto in seguito iniziano a collaborare, e il rapporto fra Sasuke e Naruto si trasforma in una rivalità che fa progredire più rapidamente entrambi. Nella prima missione seria del gruppo, Sasuke dimostra immediatamente le sue doti eccezionali, tenendo testa a due Chuunin del Villaggio della Nebbia inviati ad uccidere Tazuna, il costruttore di ponti. Inoltre per qualche tempo riesce a battersi alla pari con Haku, un ninja dotato di grande velocità e di una temibile abilità innata: il controllo del ghiaccio. Proprio durante questa battaglia Sasuke attiva per la prima volta l'abilità innata del proprio clan, lo Sharingan, un occhio capace di prevedere i movimenti dell'avversario e di copiare tutte le tecniche, e dimostra inoltre di tenere alla vita dei suoi amici. Infatti arriva quasi a morire pur di proteggere Naruto dall'attacco di Haku.

Il legame che si sta formando fra Naruto, Sasuke e Sakura però non è ben visto da Orochimaru, un ninja traditore ricercato di livello S, che vuole impossessarsi del corpo di Sasuke e soprattutto dello Sharingan. Per questo durante l'Esame di Selezione dei Chuunin affronta Sasuke nella Foresta Della Morte e gli lascia sul collo il Segno maledetto, una tecnica che estrae a forza il chakra ogni volta che lo si impasta, causando un forte dolore e corrodendo il corpo del portatore. Sasuke, dopo una notte in cui rischia la vita, afflitto da intense fitte di dolore, svegliatosi, salva Sakura dai tre ninja del Suono, inviati da Orochimaru per testare le capacità del ragazzo. Sasuke, attivando il primo livello del segno maledetto per sconfiggere i suoi avversari, mostra un'accresciuta crudeltà che si placa solo quando Sakura, abbracciandolo, gli chiede di fermarsi. Al termine della seconda parte dell'esame, però, Kakashi sigilla il segno di Orochimaru, ma non completamente; il potere del segno può essere liberato a seconda della volontà.

Successivamente Kakashi allena Sasuke per un mese in preparazione alla terza fase dell'Esame di Selezione Chuunin. In questo periodo Sasuke sfrutta la sua abilità innata per sviluppare fortemente sia le arti marziali (imparando ad eseguire i movimenti copiati da Rock Lee) sia per imparare l unica tecnica personale, e non copiata con lo Sharingan, del suo maestro: il Mille Falchi (Chidori). Evitando per un soffio la sconfitta a tavolino per esser giunto in ritardo, Sasuke si scontra con Gaara e, in un primo momento, grazie all'allenamento sostenuto, sembra avere la meglio, riuscendo per la prima volta a ferirlo in modo grave. Dopo l'inizio della guerra tra la Foglia l alleanza Suono-Sabbia, Sasuke decide di inseguire Gaara per concludere il loro incontro; raggiuntolo è messo in difficoltà da Gaara, il quale è ora parzialmente trasformato in Shukaku. Per tentare di salvare i suoi compagni di squadra attiva il segno maledetto allo scopo di ottenere il chakra sufficiente per un terzo Taglio del Fulmine, pur essendo conscio del fatto che il suo limite sono due soli colpi. Intima Naruto di scappare e di portare Sakura in un luogo sicuro, avvenimento indice di una sempre maggiore affezione verso i compagni di squadra. A salvare la situazione interviene Naruto che intraprende una feroce lotta con Gaara, ora completamente trasformato. Qui Sasuke inizia a considerare Naruto veramente un suo amico, chiamandolo "compagno valoroso"; tuttavia gli evidenti progressi di Naruto fanno nascere un sentimento di inadeguatezza in lui.


Il tradimento [modifica]
Dopo la guerra fra il Villaggio della Foglia e i villaggi di Suono e Sabbia, Itachi torna per la prima volta nel suo villaggio natale come membro dell'organizzazione Alba; il suo scopo è catturare Naruto e la Volpe a Nove Code sigillata dentro di lui. Tuttavia prima di trovare il giovane viene riconosciuto da Kakashi, e si scontra con lui, Asuma, Kurenai e Gai. Poiché Gai ha anche chiamato alcuni membri della Squadra Speciale, Itachi ed il suo compagno, Kisame, sono costretti a ritirarsi, anche perché non era scontrarsi il loro obiettivo, ma rapire Naruto per avere l'enorme chakra di Kyubi.

Quando Sasuke viene accidentalmente a sapere del ritorno di Itachi e della sua missione, parte immediatamente alla ricerca del fratello, e lo raggiunge proprio quando lui e Kisame hanno trovato Naruto. Cercando di battersi con il Itachi, Sasuke viene malmenato e ipnotizzato dallo Sharingan Ipnotico di Itachi, Jiraiya assistendo alla scena interviene mettendo in fuga i due traditori. In seguito Sasuke dopo essersi ripreso grazie alle cure di Tsunade inizia a credere di non essere migliorato per niente. Inoltre gli straordinari progressi di Naruto non fanno che confermare questa sua ipotesi. L'ira e l'invidia nei confronti di Naruto crescono e, al ritorno da una missione nel Paese del Thè, in cui Sasuke rimane ferito, decide di sfidarlo in un combattimento per stabilire definitivamente chi dei due sia il migliore, ma il loro scontro viene interrotto sul più bello. Sasuke, dopo aver combattuto contro Naruto, nota la potenza del Rasengan rispetto al suo Mille Falchi. Sfruttando il momento favorevole derivato da questa condizione d'invidia, i membri del Quartetto del Suono composto da Kidoumaru, Jirobo, Tayuya e Sakon, lo invitano a seguirli, promettendogli che Orochimaru gli farà ottenere la forza che tanto brama e che gli permetterà di superare Naruto e di uccidere suo fratello Itachi. Sasuke esita per qualche istante ma infine l'odio per il fratello prevale e accetta. Sulla strada che porta all'esterno del Villaggio, Sakura cerca di fermarlo, ammettendo di amarlo. Lui, dopo essersi fermato ad ascoltare i suoi discorsi, si porta dietro di lei e la colpisce dietro la nuca, facendola svenire. Non prima, però, di averle detto "Sakura...grazie."

Appena usciti dal Villaggio, i quattro del Suono fanno ingerire a Sasuke una speciale pastiglia creata da Orochimaru che permette il raggiungimento del secondo livello del Segno Maledetto, ma la condizione per accedere a questo livello è la morte. Così, con una tecnica di sigillo, il quartetto del suono evoca una botte dove rinchiudono Sasuke, cosicché non perda la vita durante il passaggio dal primo al secondo livello del Segno Maledetto. Nel frattempo, Naruto, con un team composto da Shikamaru, Kiba, Choji e Neji, viene inviato in missione per riportare Sasuke al Villaggio. I compagni di Naruto riescono a sconfiggere i membri del Quartetto del Suono e in più Kimimaro(grazie anche all'aiuto di Gaara, Rock Lee, Temari e Kankuro),Naruto così riesce a raggiungere Sasuke presso la Valle della Fine. Pur di riportarlo indietro, Naruto affronta Sasuke, ma dopo una battaglia violentissima, durante la quale Sasuke sviluppa a pieno lo Sharinghan con tre tomoe in ogni occhio, il giovane Uchiha viene sopraffatto dal potere della Volpe a Nove Code di Naruto; viene così costretto a giocare l'ultima carta, ovvero l'appena ottenuto secondo livello del Segno Maledetto. Il conflitto termina con lo scontro tra le tecniche più forti dei due: il Rasengan di Naruto e un Mille Falchi nero per l'enorme quantità di chakra concentrato da Sasuke. Le tecniche si equivalgono e il contrasto di chakra forma una enorme sfera d'energia intorno ai due ninja; dopodiché essi si colpiscono a vicenda con la mano libera anche se, mentre Sasuke riesce a colpire in pieno Naruto, quest'ultimo riesce solo a infliggere un graffio sul coprifronte dell'Uchiha. Pur potendo uccidere Naruto ed ottenere lo Sharinghan Ipnotico, come rivelatogli da Itachi, Sasuke decide invece di lasciarlo in vita, per non agire così come suo fratello gli aveva detto, decidendo di ottenere il potere a modo suo.

Serie I:
Serie II:
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
Sasuke Uchiha
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Naruto Universe Forum :: Naruto's world :: Naruto News :: Altre biografie-
Vai verso: